Assicurazione Sanitaria

01
02
03
04

 

05
06
07
08

 

ass sanitaria


Molti si fanno questa domanda?:

"Come cittadino italiano in viaggio d'affari o turismo ho diritto all'assistenza sanitaria in Brasile?"

Risposta:
Si, il Brasile è uno di quei paesi che ha stipulato con l'Italia una convenzione per l'assistenza sanitaria dei cittadini italiani in Brasile e per i cittadini brasiliani in Italia che viaggiano per lavoro o turismo, prima della partenza è necessario recarsi presso gli uffici amministrativi della propria ASL e richiedere un attestato per la copertura sanitaria all'estero che nel caso del Brasile è il modello IB/2
Va sottolineato comunque che la sanità pubblica in alcune zone del Brasile è carente e lo stesso ministero della salute italiano, nonché i consolati brasiliani in Italia, spesso consigliano la stipula di un'assicurazione sanitaria privata. Maggiori informazioni alla sezione "assistenza sanitaria all'estero" del sito del Minisitero della Salute, le nostre ASL in genere emettono il modello IB/2 in giornata e non sono necessarie documentazioni particolari.

Potranno usufruire della polizza assicurativa stipulata nell'accordo bilaterale tutti i soggetti che non siano lavoratori dipendenti statali e pensionati con pensione da impiego statale, per il resto delle categorie di lavoratori, autonomi e pensionati ed ai loro familiari a carico e' prevista l'assistenza sanitaria.
Fate attenzione; vi ricordo che per diritto all'assistenza sanitaria, si intende la prestazione di interventi di pronto soccorso nelle strutture di sanita' pubbliche in cui si escludono altre tipologie di cure mediche. A mio avviso credo sia meglio di niente!

Se invece dovessero verificarsi situazioni in cui abbiate un incidente grave o dobbiate essere ricoverati, l'assistenza sara' a carico vostro, in questo caso e' opportuno estendere la copertura sanitaria con una polizza assicurativa privata, non voglio spaventarvi inutilmente ma valutate bene la situazione e considerate le varie eventualita' di rischio in caso di lavori pericolosi, un ricovero ospedaliero o un operazione chirurgica improvvisa potrebbe costarvi cara, intendo anche a livello economico!

Per estendere l'assistenza sanitaria in Brasile per viaggio di lavoro:
Recarsi in una struttura sanitaria in Italia, tipo le Asl o Usl e farsi rilasciare il modello IB/2 muniti di documento d'identita', codice fiscale. Per ottenere questo attestato l'inps dovra' fornirvi un formulario denominato IB/1 su richiesta del datore di lavoro, nel caso siate lavoratori autonomi e' necessario presentare il modello 740 necessario per certificare che avete versato i contributi obbligatori all'INPS. La copertura sanitaria sara' valida per 12 mesi.

Per motivi invece legati a turismo:
La procedura rimane identica, in questo caso per farsi rilasciare il modello IB/2 non e' necessario il formulario IB/1 come nel primo caso. La validita' della copertura in questo caso sara' di 6 mesi rinnovabile.

La denominazione di questi formulari IB stanno ad indicare le sigle dei paesi ITALIA e BRASILE ed il loro utilizzo permette di protocollare le richieste ed estendere le polizze sanitarie che gli organi internazionali autorizzeranno in virtu' degli accordi bilaterali esistenti tra i 2 paesi.

E comunque consigliabile, per evitare sgradevole sorprese, stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario d’emergenza o il trasferimento in altro Paese.
Considerato l'elevato costo delle strutture ospedaliere private, si raccomanda, inoltre, di controllare che la copertura prevista dall’assicurazione sanitaria stipulata al momento della partenza sia illimitata.
Inoltre portare con sé i propri medicinali in caso di problemi medici.
Qui potete prendere visione delle raccomandazioni del sito Viaggiare Sicuri

A titolo indicativo, si segnalano alcune compagnia Assicuratrice, dove potete stipulare un contratto, non omettete di leggere attentamente sempre i regolamenti, se non siete convinti, telefonate ed accertatevi che vi sia tutto quello che la poliza prevede,  per non essere ingannati oppure truffati: